CHIUDI
CHIUDI

04.06.2020

«Col ministero
stiamo rivalutando
il progetto filobus»

Il punto stampa
Il punto stampa

 

 

PROGETTO FILOBUS. Ieri il sindaco ha incontrato la ministra De Micheli: "Abbiamo parlato dell'impatto dell'emergenza sul progetto del filobus. Le conseguenze del lockdown si sono fatte sentire anche sulle aziende che lavorano nel cantiere. In più ora ci sono evidenti criticità per il numero di passeggeri che potrà trasportare. In queste settimane quindi ho fatto una riflessione perché ora il trasporto di massa non potrà più essere un trasporto di massa. Ho trovato il ministero molto disponibile nel comprendere questa situazione oggettiva: partiranno già oggi dei tavoli tecnici ed entro giugno sarà fatto un primo punto della situazione su quelli che saranno gli scenari migliori per la città. Ci siamo trovati in mano questo progetto ora vediamo quale sarà la strada migliore, nessuna esclusa".

Sulla questione nel pomeriggio sono intervenuti i consiglieri comunali del Pd Federico Benini ed Elisa La Paglia: "Il sindaco si sveglia 6 mesi dopo, smentendo clamorosamente il presidente Amt Francesco Barini che meno di una settimana fa aveva fatto sapere che non c’era alcun problema e che le consegne sarebbero state rispettate. Che fare? Come forza responsabile il Pd non rinuncia a lavorare per dare alla città un mezzo di trasporto rapido ed efficiente. Pretendiamo trasparenza e condivisione: il sindaco venga a riferire in consiglio comunale e si apra in tempi brevissimi un tavolo tecnico per capire quali sono i reali spazi di manovra al di là della propaganda. Parallelamente si lavori per dotare Amt delle necessarie professionalità a partire da un un presidente che sia all’altezza della situazione".

 

DORMITORIO CAMPLOY. L'assessore Zanotto ha illustrato il progetto per il dormitorio Camploy di via Campofiore, "grazie a un finanziamento di oltre un milione messo a disposizione dall'Unione Europea. E' prevista una ristrutturazione con la creazione di nuovi impianti, anche fotovoltaici, l'abbattimento di barriere architettoniche e la creazione di una divisione destinata all'housing sociale per persone che si trovano temporaneamente in difficoltà. L'obiettivo è riconsegnare alla città un "nuovo" asilo notturno Camploy entro la fine del 2021".  

 

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie