CHIUDI
CHIUDI

16.09.2020

Sanità privata,
i lavoratori
sul piede di guerra

Stamattina protesta sindacale di alcune centinaia di lavoratori della sanità privata davanti all'ospedale Sacro Cuore Don Calabria, a Negrar di Valpolicella.

 

Le organizzazioni sindacali Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl hanno organizzato un presidio regionale per protestare contro il mancato rinnovo del contratto nazionale, fermo da 14 anni e rimasto tutt'oggi al palo dopo una pre intesa del giugno scorso che non è stata ancora ratificata.

 

Inoltre, dopo la decisione della Giunta del Veneto di escludere i centri riabilitativi dal contributo regionale per il rinnovo del contratto, le organizzazioni sindacali denunciano che 10mila lavoratori in tutto il Veneto - tra cui circa 3mila nel Veronese - sono destinati a rimanere fuori dal contratto stesso. Una delegazione sindacale è stata ricevuta dal presidente Aris Veneto Mario Piccinini, amministratore delegato dell'ospedale negrarese. 

 

Camilla Madinelli
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie