CHIUDI
CHIUDI

11.09.2019

Ripescato il corpo
di una sconosciuta
Giallo a Basso Acquar

Recupero di un corpo dalla griglia a Basso Acquar
Recupero di un corpo dalla griglia a Basso Acquar

Fino a tarda sera i carabinieri non hanno saputo dare un nome alla donna trovata ieri mattina incastrata nello sbrigliatore della centrale idroelettrica di via Basso Acquar. Un dipendente dell’impianto, durante il solito giro di controllo, ha visto il corpo in acqua e ha dato all’allarme. I vigili del Fuoco, attrezzati per questo tipo di recuperi, in neanche un’ora l’hanno portato a terra.

 

È di una giovane, tra i 20 e i 30 anni, di carnagione chiara. Impossibile risalire all’identità in quanto non aveva con sè documenti nè, sul corpo, eventuali segni - tatuaggi o cicatrici - che potessero aiutare le ricerca. I carabinieri di Verona hanno lavorato tutto il giorno per dare un nome alla vittima, cercando tra le denunce di scomparsa archiviate in centrale e mettendosi in contatto con i colleghi di altre Provincie, pur escludendo che possa essere arrivata da lontano essendo il cadavere in condizioni perfette.

C.F.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1