CHIUDI
CHIUDI

26.08.2020

Primo Mura Festival
al bastione
di San Bernardino

Fase di preparativi nell'area
Fase di preparativi nell'area

Il primo Mura Festival è stato organizzato in poche settimane. Parte il primo anno della rassegna al bastione di San Bernardino, tra Porta San Zeno e Porta Palio, di proprietà del Comune. Dal 31 agosto al 31 ottobre vi si svolgerà l'iniziativa voluta dall'amministrazione comunale «per fornire occasioni di svago ai cittadini valorizzando il patrimonio delle mura e dei valli, sempre in assoluta sicurezza dati gli ampi spazi aperti». Numerosi gli eventi in programma, pensati per gusti ed esigenze di tutti, dai più piccoli alle famiglie, dai giovani agli sportivi, dagli amanti del teatro a quelli della buona cucina. Più di 80 appuntamenti per 64 giorni di programmazione, 10 weekend «in cui il bastione diventerà il cuore della città», spiega una nota del Comune.

 

«Questo è l'obiettivo dell'amministrazione, il primo passo del percorso per valorizzare il patrimonio difensivo, bene dell’umanità. Non è un caso che il progetto si inserisca nel calendario delle proposte promosse quest’anno dal Comune per i 20 anni dal riconoscimento di Verona quale patrimonio mondiale Unesco». StudioVentisette è la società che ha vinto il bando per la realizzazione del progetto relativo al primo Murafestival 2020 e a cui, oltre a Doc Servizi, collabora un gruppo di associazioni ed enti del territorio: Legambiente, Sms Porta Palio, Maquario, G.A.A.C, Verona Marathon A.s.d., Teatro Scientifico Laboratorio, Scienza divertente, Festival della scienza Verona, A.s.d. Ludica circo, Aloud college, Musicalbox, associazione culturale Retrobottega, associazione culturale Astragalo, Bridge film festival, associazione culturale Diplomart, Silvia pilates Verona, Yoga with Karin, associazione culturale Mani cuore e passione, Diego Appoloni personal trainer: Animal flow method and functional, Full sound, Fucina culturale Machiavelli, Teatro Nuovo, Compagnia kilometro zero, Casa Shakespeare, Diversamene in danza, Usborne.

 

Sarà all'insegna della sostenibilità e dell'impatto zero, nel rispetto di un'area che è patrimonio Unesco. Ci saranno plaid stesi direttamente sull'erba, al posto delle sedie ci saranno balle di fieno e una pedana in legno sarà il palco per spettacoli e concerti. La maggior parte degli eventi sarà gratuita, circa il 60 per cento. Saranno garantite tutte le misure anti Covid-19. Grazie alla collaborazione di Megareti, la società del gruppo Agsm Verona che si occupa delle infrastrutture per l'energia elettrica e che in pochi giorni ha dotato l'area di quattro contatori, per la prima volta il bastione di San Bernardino sarà illuminato anche di sera, per una maggiore fruibilità e sicurezza dell'area. Informazioni e programma completo sulla pagina facebook @murafestival.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie