L'aggressione

Preso a pugni
sull'autobus
per la mascherina

.
Passeggeri dei bus Atv
Passeggeri dei bus Atv

Preso a pugni per aver «osato» evidenziare ad un passeggero, che sull’autobus non soltanto si deve indossare in modo appropriato la mascherina, ma anche che non si può fumare. Un quarantenne veronese, qualche giorno fa, è stato colpito al volto da una persona di nazionalità straniera, proveniente dall’Est Europa, che è stata individuata dai carabinieri.

 

«Erano le 13.45 ed ero sul bus della linea 98 da Porta Vescovo», racconta D.S., «Poco prima di piazza Bra è salito un signore che non indossava la mascherina e per giunta stava fumando una sigaretta». Si è avvicinato e ha chiesto all'uomo di mettersi la mascherina, e non avendo avuto risposta, si è rivolto all'autista, che ha fermato il bus. E lì è cominciato tutto.

 

L'articolo completo su L'Arena in edicola

Alessandra Vaccari