Politica e giovani, il perché di un tabù
Oggi dibattito promosso dal Rotary

Gaola, secondo da sinistra, con Maschio e Salemi in municipio
Gaola, secondo da sinistra, con Maschio e Salemi in municipio

Il rapporto tra giovani e politica è il tema del convegno, aperto a tutti, «Politica: perché per i giovani è un tabù», in programma oggi, alle 18, a Palazzo Camozzini, in centro storico, in via Salvatore Vecchio 6. Al dibattito, presentato in municipio, interverranno il presidente del Consiglio comunale Ciro Maschio, la consigliera regionale del Pd Orietta Salemi, il giornalista Francesco Specchia, Abramo Chabib, dell’Italian Diplomatic Academy, e Giuliana Guadagnini, psicologa. L’iniziativa, patrocinata dalla Presidenza del Consiglio comunale, è promossa in collaborazione con Rotaract e Rotary Club Verona. «Da molti anni si assiste a un distacco dei giovani dalla partecipazione politica ed è un peccato», dice Maschio, presenti il promotore Christian Gaole, del Rotaract, Salemi e il vicepresidente del Rotary Club e responsabile di Azione giovani di Rotaract Giuseppe Gaspari. «L’incontro si propone di capire se ciò sia dovuto a una mancanza di fiducia da parte delle precedenti generazioni o ad una generalizzata perdita di valori». Il giovane Gaole ha lanciato a Maschio l’idea di un forum su giovani e politica e il presidente ha detto che ciò potrebbe trovare spazio nella neocostituita commissione temporanea del Consiglio comunale sulle politiche giovanili.E.G.