CHIUDI
CHIUDI

12.08.2020

Piazza Simoni
come un dormitorio
Monta la protesta

Senzatetto dormono in piazza Simoni
Senzatetto dormono in piazza Simoni

Escrementi sparsi un po’ ovunque. Sporcizia e angoli dei marciapiedi usati come latrine con una puzza insopportabile. Un’area verde con dei grossi oleandri che fanno da «armadio» dove i senza tetto nascondono le coperte dopo aver passato la notte negli androni di un porticato da tempo diventato dormitorio. E il malcontento dei residenti e dei negozianti della zona. Succede in piazza Simoni, ai piedi del grattacielo, a pochi minuti dal centro della città. Davvero un brutto biglietto da visita per i numerosi turisti diretti in centro storico e un’enorme fastidio per gli operatori, per i negozianti e per i residenti. Da tempo un buon numero di senzatetto ha trasformato le vetrine dei negozi in un bivacco e dormitorio in cui passare la notte avvolti in coperte e cartoni che il mattino vengono nascoste in mezzo al verde nelle aiuole con degli oleandri.

 

Ampio servizio su L'Arena in edicola

Luciano Purgato
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie