CHIUDI
CHIUDI

25.06.2015

Piazza Bra, raduno Barchetta
per festeggiare i 20 anni

VERONA. Un raduno internazionale per festeggiare la Fiat Barchetta. Gli appassionati della spider della casa torinese ha organizzato per oggi a Verona il Raduno Internazionale 2015. Il Barchetta Club Italia vanta soci da mezza Europa e non solo («Abbiamo soci anche in Giappone», spiegano i dirigenti) e ha indetto il raduno oggi in piazza Bra fino alle 17.

LA BARCHETTA. La Fiat Barchetta è un'autovettura spyder (spider) prodotta negli stabilimenti della casa torinese dal 1994 al 2005 e che ha riportato la Fiat nel campo delle spider dopo un lungo periodo di assenza. Il disegno della barchetta (che gli appassionati scrivono spesso in minuscolo, così com'è scritto sullo sportellino porta oggetti) è nato nel 1994 ad opera di un designer greco, Andreas Zapatinas, che ha fatto i suoi primi schizzi nel 1990 ispirandosi alla Ferrari 166 MM e che è rimasto a capo del progetto fino al 1993; dopo questo incarico, Zapatinas è stato nominato direttore del Centro Stile Alfa Romeo.


LA PRODUZIONE.
Dal 1994 al 2002, la Fiat barchetta ha portato sui battenti delle porte la scritta Maggiora con relativo simbolo della Carrozzeria Maggiora che si occupava dell'assemblaggio finale presso l'ex-Stabilimento Lancia di Chivasso, dopo che il telaio era stato costruito (stampato e saldato) presso la ILCAS di Sparone, e verniciato e lucidato presso la Carrozzeria Bertone S.p.A. di Grugliasco (TO). I motori venivano costruiti a Pratola Serra (AV) e trasportati alla Maggiora, che ne aveva sempre una scorta. Il sistema di trasmissione proveniva, invece, dallo stabilimento di Termoli (CB). Nel 2002, dopo il fallimento del carrozziere torinese, la produzione venne sospesa fino a giugno del 2003, quando vennero assemblati i primi esemplari della barchetta restyling nello stabilimento di Mirafiori. La produzione fu quindi nuovamente interrotta fino all'aprile del 2004. Essa terminò nel mese di giugno del 2005.

Nonostante la grande richiesta e l'ottimo mercato inglese, la barchetta era disponibile solo con guida a sinistra, poiché la Fiat ritiene e ritenne troppo costoso e anti-estetico il portare l'intera struttura di guida a destra.

Furono prodotte circa 57.791 unità. Le prime Fiat "Progetto 183" (sperimentali) sono state prodotte nel 1994 (dal telaio 00000099 allo 00000161). La reale produzione fu avviata a gennaio del 1995, in concomitanza con la rivelazione del nome ufficiale "barchetta" da parte della casa costruttrice. L'ultima barchetta uscì dalla linea di assemblaggio di Mirafiori nel giugno del 2005. Le ultime 2000 unità (dal telaio 00055890 al telaio 00057890) erano caratterizzate da un modesto restyling che modificava la linea.
(fonte Wiki)

Giulio Brusati
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1