CHIUDI
CHIUDI

22.01.2020

Omicidio al Palladio: donna uccisa in casa
dopo una lite. Il killer confessa

Una donna polacca di 51 anni è stata uccisa in casa a Verona, al residence Palladio, in via Albere in zona Stadio, nella notte tra domenica e lunedì scorsi.

 

A far scoprire il delitto, oggi, è stato un suo conoscente, un tunisino di 41 anni, che si è costituito presentandosi negli uffici della Questura di Genova.

 

 

L’uomo è stato arrestato con l’accusa di omicidio. È ancora da chiarire la dinamica del delitto, che sarebbe avvenuto nel corso di una lite tra i due. Le indagini sono coordinate in sinergia dalla Procura di Verona e da quella di Genova.

 

AGGIORNAMENTO 23 GENNAIO

Si chiamava Maria Stefania Kaszuba la 51enne assassinata tra domenica e lunedì al condominio Palladio.

L'omicida viveva con lei da qualche tempo. Ai poliziotti ha dichiarato di essersi ubriacato e, al mattino, di aver visto che non si muoveva più. A quel punto sarebbe fuggito a Genova «per paura». Ma lì ha deciso di presentarsi in Questura: «Sono preoccupato, forse ho ucciso una donna».

Sul corpo della donna trovati lividi sul volto e una sospetta frattura alla testa. 

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Qual è secondo voi la Grande opera più urgente per la città e che vorreste vedere realizzata per prima?
ok

Necrologie