CHIUDI
CHIUDI

12.12.2019

Nuovo stadio
C'è il sì del Comune
al pubblico interesse

Rendering del nuovo Stadio
Rendering del nuovo Stadio

È stata approvata nel Consiglio comunale di Verona la dichiarazione di «pubblico interesse» sul progetto del nuovo stadio.

Ventidue i voti favorevoli (praticamente tutta la maggioranza), sei i contrari (Vallani, La Paglia e Benini del Pd, Ferrari di Traguardi, Gennari del M5S e Bertucco di Sinistra in Comune), nove gli assenti o astenuti (fra i quali Tosi, Bisinella, l'ex capogruppo Pd Padovani e l'altra M5S Vanzetto).

 

Il rendering del nuovo stadio, con vista di giorno e di sera

 

Accolti dall’Amministrazione 30 ordini del giorno, 23 della maggioranza e 7 dell’opposizione.

 

Il nuovo stadio secondo Thomas Berthold

 

 

I FAVOREVOLI

Per il sindaco Federico Sboarina «L’obiettivo è di realizzare un’opera che possa offrire a Verona non solo un impianto all’avanguardia e in linea con la crescita della città ma, anche, un progetto di riqualificazione per il miglioramento del quartiere stadio e non il contrario. Abbiamo fatto la manifestazione di interesse che non era obbligatoria, avviando un percorso di grande trasparenza. Dire di no oggi al pubblico interesse significa non dare la possibilità di entrare nel merito del progetto. Sarà infatti nelle fasi successive che ci sarà la possibilità di approfondire l’intervento e di avviare un dibattito costruttivo con tutti i soggetti interessati».

Maschio (FdI): «E’ una grande opportunità per la nostra città, che porterà alla costruzione di un nuovo stadio, moderno e sicuro»

Simeoni e Grassi (Lega): «si tratta di un progetto che potrà contribuire positivamente al miglioramento del quartiere stadio. Il Credito Sportivo è intervenuto ed è merito della Lega Nord. Un risultato che ci dà le garanzie economiche per sostenere questo progetto e la sua pubblica utilità»

De Marzi (Battiti): «Nessuno considera che con questo intervento si andrà ad effettuare un complessivo miglioramento dell’intero isolato dello stadio, con una struttura attiva tutto l’anno».

 

 

I CONTRARI

Bertucco (SiC): «Non esiste un effettivo studio sulla viabilità e sull’impatto che un’opera di questo tipo potrà avere sulla vivibilità della zona». 

Padovani (Gruppo Misto): «C’è da capire se il ‘pubblico interesse’ è quello di fare un nuovo stadio o il bene della città»

Vallani, La Paglia e Benini (Pd): «Se la situazione al quartiere stadio è già oggi invivibile quando ci sono le partite, con il nuovo impianto, privo di un effettivo studio sulla viabilità, non potranno certo che migliorare. Un progetto che resterà un sogno perché i numeri presentati dai promotori non sono realizzabili. Per due anni questa Amministrazione è rimasta ferma su moltissime questioni importanti per la città e ora, per lo stadio, in poche settimane arriva in Consiglio con una delibera. Si tratta di un progetto che tiene più in considerazione i tifosi che i cittadini, non ascoltati e nemmeno coinvolti».

Ferrari (Traguardi): «È inammissibile votare il pubblico interesse a qualcosa che è privo di un piano urbanistico e viabilistico e, soprattutto, di un confronto con la cittadinanza».

Mauro Bonato (Prima Verona): «Delibera invotabile, che manca di trasparenza e per la quale non c’è stata alcuna partecipa da parte dei cittadini»

 

 

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie