CHIUDI
CHIUDI

17.11.2014

«Non è colpa di noi rumeni
se l'Italia va verso l'abisso»

Una badante con un anziano (foto archivio)
Una badante con un anziano (foto archivio)

VERONA. Orgoglio e pregiudizio. Cronaca nera, stereotipi e realtà di tutti i giorni. Nella giornata che segna il cambio alla presidenza in Romania con la vittoria del candidato conservatore Iohannis, risultato di un appuntamento democratico cui la folta comunità veronese originaria di quella nazione ha preso parte in massa (con lunghe code all'unico seggio), una nostra lettrice ci invia una riflessione. Pacata quanto provocatoria. Un messaggio su cui riflettere. Se Europa è, tanto vale dirsi le cose in faccia. Forse può essere un inizio. La pubblichiamo integralmente, senza correzioni a un italiano quasi perfetto, salvo qualche sbavatura che persino molti «nativi» del Belpaese non saprebbero cogliere. La firma è: «una rumena che vive onestamente».

IL MESSAGGIO. «L’ignoranza di certi commenti che trovo in rete non ha limiti. L’Italia non sta affondando nell’abisso per colpa dei rumeni o di altre minoranze, ma per colpa vostra italiani che non sapete ribellarvi usando l’unico potere che la democrazia vi da, quello di scegliere liberamente una classe politica totalmente nuova, escludendo completamente il vecchio e marcio sistema. E’ quello che i rumeni, quelli che voi denigrate e odiate così tanto, hanno fatto ieri, uscendo in strada in migliaia, protestando senza violenza per sensibilizzare il popolo per votare il cambiamento. Il popolo è la forza, non i politici. In una democrazia rappresentativa, quando qualcosa non va un popolo unito può fare la differenza. I rumeni non sono tutti ubriaconi, ladri e farabutti così come la politica rumena non è uguale a quella italiana. La realtà è diversa dal fumo di stupidità che alcuni di voi ha in testa. Vorrei solo ricordarvi tutte le badanti che curano i vostri nonni, i muratori che costruiscono le vostre case, gli autisti che portano i vostri pacchi di corrispondenza e potrei andare avanti all’infinito.  E non preoccupatevi se il comunismo sarà eliminato dalla Romania, i rumeni torneranno a casa loro visto che sicuramente nessuno è così felice di lavorare e pagare le tasse in Italia e poi sentire i vostri commenti xenofobi. Non è colpa degli stranieri che le vostre leggi non tutelano i cittadini onesti e che i criminali vengono rilasciati dopo 2 mesi oppure che gli zingari che occupano abusivamente le case non possono essere buttati fuori; e colpa della legislazione italiana che permette che queste cose accadano. Questo problema potete cambiarlo solo VOI, ITALIANI, sicuramente non stando dietro allo schermo e fare commenti cretini oppure sputare in faccia ad un popolo intero per pochi malviventi che sono una categoria esistente in tutte le nazioni del mondo. Spero solo che la Provvidenza possa salvarvi dalla vostra ignoranza, altrimenti sarete un popolo destinato a morire intellettualmente, ma anche come nazione!!!»

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1