CHIUDI
CHIUDI

06.06.2020

Niente saluto «ufficiale» per l'ultimo giorno di primaria, bimbi e genitori non ci stanno

La quinta primaria Provolo
La quinta primaria Provolo

Foto di fine anno, ma anche una (pacifica e silenziosa) protesta per non essere potuti tornare a scuola nemmeno per un giorno, l'ultimo di scuola.

Sono i ragazzi della quinta primaria della scuola primaria Provolo, in città.

 

Niente saluti «ufficiali» dopo cinque anni insieme, dunque, nonostante le richieste.

I genitori hanno lamentato che l'istituto comprensivo ha «completamente ignorato le istanze di famiglie e maestre, limitandosi ad un freddo diniego di una piccola iniziativa che avrebbe potuto essere svolta, ad esempio in luogo aperto solo tra maestre ed alunni. Non da ultimo, crediamo che la Scuola – nella figura dei suoi dirigenti - avesse il dovere di far sentire la propria vicinanza ai giovani cittadini che stanno crescendo tra le sue braccia, se non con l’autorizzazione dell’ iniziativa in questo controverso momento, almeno con due righe di commiato. Compito lasciato esclusivamente alle maestre, che dal canto loro sono sempre state vicine a questi bambini, davvero abbandonati dalle istituzioni».

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie