Iincidente sabato 27 luglio

Morto l'uomo
caduto in scooter
in via Mameli

È morto ieri pomeriggio Andrea Cerpelloni, 34 anni, soprannominato «Giuffri», lo scooterista coinvolto nell’incidente, avvenuto in via Mameli (video), sabato 27 luglio.

 

Dagli accertamenti è emerso che l’uomo, poco prima delle 4 del mattino, stava viaggiando su uno scooter Honda SH e, dopo averne perduto il controllo, ha urtato l’isola salva pedoni all’altezza del civico 13B cadendo a terra. La polizia locale informa in unan nota che  la polizia locale sta ancora verificando tutti glie elementi per ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente.

 

Cerpelloni, che abitava a Quinzano in via Villa era ricoverato  Rianimazione al Confortini. Non era sposato e lavorava al Gruppo italiano vini. Grande tifoso dell’Hellas, «Giuffri» giocava da sempre nella squadra di Quinzano, quartiere dove era nato e dove era conosciuto per il carattere gioviale. Appassionato di calcio al Bentegodi insieme agli altri tifosi dell’Hellas aveva il suo posto in Tribuna est.

 

«Faccio fatica a parlare di Andrea, siamo cresciuti nello stesso quartiere e oggi non so cosa dire. Sono sconvolto», riesce a dire un suo vecchio compagno di squadra. «Era un ragazzo che si faceva voler bene, sempre sorridente. In campo non so chi tra me e lui fosse il più ”fumantino”, ma in campo ci sta. Giuffri però non smetteva di sorridere e di essere positivo».