UN PROFUGO

Molestie a minori
sull'autobus
Ora torna libero

Alcuni studenti alla fermata dell’autobus a Bussolengo
Alcuni studenti alla fermata dell’autobus a Bussolengo

Condannato, per violenza sessuale, a 2 anni e 4 mesi. Ma il pm ne aveva chiesti più del doppio. Ieri in tribunale la condanna richiesta dall’accusa è stata ridotta riconoscendo l’ipotesi «lieve» del reato. Così ora se ne torna in libertà. Era stato identificato dalle sue vittime - due studentesse di 17 anni che viaggiavano sull'autobus Garda-Baldo - seppur con qualche incertezza.

 

Ora il profugo algerino richiedente asilo e accolto a Verona in un centro immigrati, è tornato libero anche se da cittadino non gradito con revoca immediata da parte del Prefetto, già nel dicembre 2015, della domanda del «permesso speciale» di soggiorno.

Suggerimenti