CHIUDI
CHIUDI

23.07.2019

Le Pagelle d'Oro
tocca a «Berti» e
«Lorgna Pindemonte»

Pagelle d'oro
Pagelle d'oro

Prosegue la nostra iniziativa delle Pagelle d’Oro. Su L'Arena in edicola oggi (martedì 23 luglio) trovate i migliori studenti del «Lorgna Pindemonte» (seconda parte) e del «Berti» di Verona

 

Nei giorni scorsi sono state pubblicate:

  • 22 luglio: «Nani Boccioni» (seconda parte), «G.Giorgi» (terza parte) e «Lorgna Pindemonte»
  • 21 luglio: «Nani Boccioni» (prima parte)
  • 20 luglio: «Gian Matteo Giberti», «Aleardo Aleardi» e prima parte «Nani Boccioni»
  • 19 luglio: «Marco Polo»
  • 18 luglio: «Luigi Einaudi»
  • 17 luglio: «Fracastoro» (seconda parte)
  • 16 luglio: «Don Bosco» e «Fracastoro» (prima parte)
  • 15 luglio: «Lavinia Mondin» e «Marconi» (seconda parte)
  • 14 luglio: «Marconi» (prima parte) e «Sanmicheli» (seconda parte)
  • 13 luglio: «Sanmicheli» (prima parte)
  • 12 luglio: «Copernico» (seconda parte) e «Cangrande della Scala»
  • 11 luglio: «Giorgi» (seconda parte) e  «Copernico» (prima parte)
  • 10 luglio: «Maffei» (seconda parte) e «Giorgi» (prima parte)
  • 7 luglio: «Maffei» (prima parte)
  • 6 luglio: «Ferraris-Fermi» (seconda parte)
  • 5 luglio: «Agli Angeli» (seconda parte) e «Ferraris-Fermi» (prima parte)
  • 4 luglio: «Messedaglia» (seconda parte) e «Agli Angeli» (prima parte) 
  • 3 luglio: «Messedaglia» (prima parte)

 

Con la fine dell’anno scolastico e l’avvenuta pubblicazione dei risultati di un anno di fatiche e di gioie sui banchi di scuola, le pagine de l’Arena ospitano le pagelle scolastiche dei cinque migliori studenti di ogni classe di tutte le scuole superiori, statali e paritarie di Verona e provincia, con gli eventuali ex aequo. L’iniziativa dura ormai dalla fine degli anni ’90 ed è particolarmente apprezzata da allievi e famiglie ma pure dagli insegnanti e agli istituti scolastici stessi. 

 

Durante le prossime settimane segnaleremo quindi i nominativi di circa 7 mila allievi di 51 istituti scolastici (con l’eccezione del Liceo Galileo Galilei che ha scelto di non aderire). Per i curatori dell’iniziativa non sarà un lavoro semplice: verranno analizzate oltre 1.500 classi per calcolare la media e il posizionamento degli oltre 25mila studenti che compongono il sistema scolastico superiore della provincia di Verona. Ci perdonerete quindi qualche imprecisione, sempre possibile per la mole di lavoro che ci attende. Su segnalazione degli interessati o delle famiglie (molto attive sono generalmente le nonne e i nonni, forse perché sono i primi a mettere gli occhi sul giornale) provvederemo naturalmente e come sempre alla correzione degli eventuali errori, ripubblicando in breve tempo la tabella errata con la dovuta rettifica.

 

LE REGOLE. Riepiloghiamo brevemente alcune regole sulla base delle quali vengono classificati i nominativi degli allievi con le relative valutazioni. Innanzitutto non verrà tenuto conto delle pagelle, pur dalle medie elevate, degli studenti con debito formativo. Questo perché, di fatto, l’allievo non è stato ancora ammesso alla classe successiva. La graduatoria dei primi cinque allievi per classe verrà quindi ricavata sulla base della media finale delle valutazioni di ogni materia, incluso il comportamento. Media che è per altro riportata sui tabelloni di scrutinio. Gli allievi con la stessa media saranno classificati ex aequo in ordine alfabetico con l’abbreviazione «e.a.». Non saranno pubblicate tuttavia le pagelle degli allievi con una media inferiore al 7, anche se rientrano tra le cinque migliori della classe. Un grande ringraziamento va ai dirigenti scolastici e alle segreterie didattiche degli istituti superiori per aver messo a disposizione le valutazioni che dai prossimi giorni daranno vita al progetto. La pubblicazione dei nominativi che hanno raggiunto il massimo punteggio agli esami di Stato (100 su 100) concluderà l’iniziativa attorno ai primi giorni di agosto.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1