CHIUDI
CHIUDI

09.11.2019

La Fidas premia
il cuore grande
dei suoi donatori

Donatori di sangue
Donatori di sangue

«Festa del donatore di sangue» e consegna di benemerenze per due sezioni cittadine di Fidas Verona: San Nazaro e Ferrovieri. Domani, domenica, a Veronetta, nella chiesa di San Nazaro, una sessantina di donatori si ritroveranno per premiare i volontari che si sono distinti per generosità.

Sarà l’occasione per riconoscere l’impegno dei donatori del quartiere di Veronetta e per sensibilizzare la cittadinanza sull’importanza di tendere il braccio. Alle 10 verrà celebrata una messa a San Nazaro. Ci saranno i labari di Fidas Verona e, presenti per un gemellaggio, pure le sezioni Fidas Verona di Salizzole e Mazzantica.

Seguirà poi il pranzo sociale, durante il quale verranno consegnate 16 benemerenze agli iscritti delle due sezioni. Il distintivo d’oro andrà a Stefano Formenti, con 101 donazioni all’attivo.

La croce al merito, per chi ha superato le 70 donazioni, toccherà a Pierangelo Cavazzola, Gianfranco Sona, Giancarlo Turco e Andrea Zoccatelli.

La goccia dorata (45 donazioni e oltre) sarà conferita a Manuel Gelio e Massimo Salvagno; quella d’argento (almeno 30) ad Andrea Frigo e Gianluca Rota. Il bronzo andrà a Mirco Amali, Valentina Burati, Pasquale D’Arconso, Stefano Malesani, Giacomo Sarego e Diego Soffiati. Attestato di benemerenza per Paola Cassandrini.

 

«Ogni giorno il fabbisogno di sangue a Verona è di circa 180 sacche, perciò è importante che l’impegno dei donatori non venga mai meno», dicono Flavio Maddalena, presidente della sezione Fidas Verona di San Nazaro, e Giancarlo Lugoboni, presidente della sezione Fidas Verona Ferrovieri. «Durante l’anno portiamo avanti delle iniziative di promozione, collaborando ad esempio con la maschera Simeon de l’Isolo per cercare di avvicinare nuovi donatori e garantire il ricambio generazionale, che per le nostre sezioni rappresenta una grande sfida».

Fidas Verona ricorda che per donare basta godere di buona salute, pesare almeno 50 chilogrammi e avere un’età compresa tra i 18 e i 65 anni. Per fissare un appuntamento ai centri trasfusionali è possibile telefonare al numero verde gratuito 800.310.611.

Enrico Giardini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1