CHIUDI
CHIUDI

18.06.2019

In carcere
trafficante di droga
fermato in aeroporto

Con l’inizio dell'estate e l’incremento del traffico aereo, l’Ufficio di Polizia di Frontiera dell’Aeroporto di Verona informa in una nota di aver potenziato, i servizi di vigilanza e di verifica dei documenti dei passeggeri in transito. Ieri sera gli agenti hanno fermato un cinquantenne italiano, passeggero di un volo proveniente da Londra, che, ha mostrato un passaporto americano regolarmente detenuto.

 

B.M., tuttavia, si legge nella nota, grazie agli accertamenti effettuati, è risultato ricercato dal 2010. Nello specifico, gli agenti hanno riscontrato a suo carico un Ordine di Carcerazione pendente della Procura Generale della Repubblica della Corte d’Appello di Venezia.

 

L’uomo, che deve scontare la pena di un anno e un mese di reclusione per traffico di stupefacenti, a seguito delle formalità di rito negli Uffici di Polizia, è stato portato in carcere a Verona, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1