CHIUDI
CHIUDI

25.03.2019

Il nuovo prefetto:
«Garantire massima
libertà di opinione»

«L’obiettivo è garantire la massima libertà di opinione da parte di tutti»: lo ha detto il nuovo prefetto di Verona, Donato Giovanni Cafagna, che insediandosi oggi ha commentato il Congresso mondiale delle famiglie, in programma dal 29 al 31 marzo nella città scaligera.

 

«Abbiamo un principio di diritto costituzionale da garantire - ha spiegato -, ma tutto deve avvenire in un contesto di sicurezza, a tutela dei partecipanti e dei cittadini veronesi». «Sono certo che tutti terranno una condotta nei limiti della correttezza» ha concluso Cafagna, ricordando che il piano sicurezza per il Congresso mondiale delle famiglie e per le numerose contromanifestazioni in programma a Verona nei tre giorni dell’evento sarà al centro del Comitato per la sicurezza e l’ordine pubblico, convocato domani in Prefettura.

 

L'INCONTRO CON IL SINDACO. Un incontro informale, quello di oggi tra il sindaco Federico Sboarina e il Prefetto Cafagna, che però è servito a mettere nero su bianco l’intenzione di proseguire quel tavolo di lavoro che vede impegnati a 360 gradi Comune, Prefettura e Forze dell’Ordine. Al momento ufficiale è seguito un breve incontro riservato tra i due. «Non posso che essere contento della scelta fatta con la nomina del nuovo Prefetto Verona – ha detto il sindaco -. Un profilo importante, di grande spessore, il Prefetto Cafagna in tempi recenti si è occupato anche di ecomafia, un tema che mi sta particolarmente a cuore, visto anche il grande lavoro effettuato negli ultimi anni per contrastare le infiltrazioni mafiose presenti sul territorio. Il messaggio deve essere forte e chiaro: qui la mafia non ci può stare. Come non c’è spazio per qualsiasi altra forma di corruzione o per chi non rispetta le regole. Col nuovo Prefetto proseguiremo quindi il dialogo e il confronto costanti su tutti i temi legati alla sicurezza della città e dei suoi abitanti».

 

«Ringrazio il sindaco per l’accoglienza di oggi e per le belle parole nell’immediatezza della nomina – ha detto il Prefetto Cafagna -. Sono davvero felice di essere in questa bellissima città, in cui si sente forte l’impegno delle istituzioni, a cominciare del Comune. Ecco perché ho voluto incontrare per primo il sindaco Sboarina, per sottolineare la volontà di proseguire quel tavolo di lavoro che vede seduti insieme Comune, Prefettura e Forze dell’Ordine».

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1