CHIUDI
CHIUDI

06.04.2019

Il questore sospende la licenza al bar Vip

La rissa tra extracomunitari avvenuta la settimana scorsa
La rissa tra extracomunitari avvenuta la settimana scorsa

Bar Vip, sospesa per un mese l’attività del bar-negozio di via Roveggia, frequentato soprattutto da stranieri di origine africana. I residenti tirano un sospiro di sollievo. Certo non sarà la soluzione finale auspicata, ma almeno per un mese dovrebbero poter star tranquilli. La situazione in zona non era più tollerabile, con il rischio che potesse degenerare. Dopo la segnalazione del vicepresidente del Consiglio comunale Paolo Rossi, che aveva evidenziato quanto accaduto in stradone Santa Lucia, documentandolo anche con i filmati registrati dai residenti, la polizia amministrativa è stata a fare un sopralluogo. Il locale era già noto per episodi analoghi. Il questore avuta la documentazione relativa all’ultimo episodio, ha fatto mettere i sigilli al locale, per motivi di sicurezza pubblica. Il bar Vip resterà chiuso per un mese, al suo gestore è stata sospesa la licenza, ma se gli episodi continueranno, potranno essere presi provvedimenti più pesanti. «Non posso che ringraziare l’assessore alla sicurezza Daniele Polato, che ha recepito le nostre istanze e quelle dei cittadini, a cui, io stesso avevo assicurato la vicinanza», ha detto Rossi. L’assessore Polato precisa che dall’inizio del suo mandato con questa amministrazione si tratta del quinto caso di sospensione di attività a seguito di comportamenti non rispettosi delle legge. E chiede ai cittadini di chiamare sempre e subito le forze dell’ordine. «Fin dalla campagna elettorale avevamo assicurato ai cittadini che la sicurezza era per noi una priorità. Il fatto che siano stati emessi cinque provvedimenti ex articolo 100 del testo unico pubblica sicurezza, non fa che confermare la nostra attenzione». E conclude: «Ringraziamo il questore, che è subito intervenuta a tutela dei residenti in quella zona». •

A.V.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1