Gli asili nido dovrebbero essere aperti gratuitamente

Ivana Castellani all’edicola di Carla Ambrosi in Borgo Venezia
Ivana Castellani all’edicola di Carla Ambrosi in Borgo Venezia

Ivana Castellani è una casalinga. Compra L’Arena all’edicola di Carla Ambrosi in Borgo Venezia, in via Fincato, e commenta le notizie del giorno. A Verona gli asili nido sono tra i più cari d'Italia. Anche i miei figli sono andati all’asilo nido ed era come avere un altro affitto da pagare. Però non sono favorevole alla gratuità che si sta discutendo di introdurre. È giusto che ci sia una retta, anche se le tariffe andrebbero ritoccate. La possibilità di mandare i bimbi al nido è importante, specie oggi che molti nonni lavorano ancora. Ennesima giornata di caos in via Cappello alla Casa di Giulietta. Che ne pensa? Che si rischia a livello di sicurezza. Ma ormai tutto il centro storico è invivibile. Io ci andavo sempre nel fine settimana, ora non ci metto piede perché le ultime volte sono tornata a casa con il mal di testa. Banda degli spogliatoi in azione a Porto San Pancrazio. Una mia conoscente abita in quella zona e si lamenta della scarsa sicurezza. I giardini pubblici sono presi di mira dai vandali e non ci sono abbastanza controlli. È un peccato. Il borgo si è sviluppato negli anni, anche se tuttora mi sembra lasciato un po’ da parte. I parlamentari veronesi sono divisi sulla Commissione contro razzismo e antisemitismo proposta da Liliana Segre. La sua opinione? Non ho seguito attentamente la vicenda. Però penso che bisognerebbe reintrodurre il dibattito su questi argomenti nelle scuole. Se ne parla poco, a giudicare da quanto mi racconta mia nipote tredicenne. •

L.PER.