Per i 149 anni della fondazione

Gli alpini conquistano piazza Bra con i mezzi, le uniformi, la trincea multimediale e una scalata vertiginosa

Gli alpini conquistano la Bra (Marchiori)
Gli alpini conquistano la Bra (Marchiori)
Alpini in piazza Bra (Marchiori)

Con la cerimonia dell'alzabandiera e l'inaugurazione della cittadella alpina allestita in piazza Bra, è entrato nel vivo il fine settimana all'insegna dell'alpinità, in occasione del 149° anniversario della fondazione delle truppe alpine. Con l'occasione è stata anche annunciata la candidatura di Verona a ospitare l'adunata nazionale del 2025.


«Oggi è la piazza della gioia», afferma Luciano Bertagnoli, presidente della sezione provinciale di Ana, Associazione nazionale alpini, che ha presieduto la cerimonia assieme al sindaco Federico Sboarina e all'assessore alla Protezione civile Marco Padovani.

«C'è tanta voglia di stare assieme dopo un periodo terribile. Gli alpini hanno ancora la capacità di trasmettere forza ed entusiasmo per proseguire in un cammino di grande responsabilità nei confronti degli accadimenti della vita».

In Bra, la sezione dell'Ana ha allestito una serie di mostre statiche, un'inedita “trincea multimediale”, con rievocatori in uniforme storica, dove i visitatori potranno sperimentare dal vivo suoni e rumori della Grande Guerra e una palestra di roccia in cui mettersi alla prova con una scalata vertiginosa. 

 

Leggi anche
In un video la ricerca veronese sul Milite Ignoto. Gran Guardia e piazza Bra «in mano» agli Alpini

Laura Perina