CHIUDI
CHIUDI

03.06.2020

Fusione Agsm-Aim,
la Lega si mette
di traverso

Palazzo Barbieri
Palazzo Barbieri

Acque politiche agitate a Palazzo Barbieri, dopo lo stop che la Lega vuole imporre al sindaco Federico Sboarina sul progetto di integrazione tra le municipalizzate Agsm e Aim e la lombarda A2A. Intanto il resto della maggioranza di centrodestra fa quadrato intorno al primo cittadino.

 

Una presa di posizione, quella contraria della Lega, che ha trovato sponda nella minoranza. «Dopo la retromarcia della Lega sulla fusione di Agsm con Aim e A2A, ora ufficializzata anche dalle dichiarazioni inequivocabili del segretario politico nonchè assessore Nicolò Zavarise - ha dichiarato il capogruppo del Pd in consiglio comunale, Federico Benini -, il sindaco Sboarina può solo dimettersi». «Vedremo se il niet leghista ad A2A sarà definitivo o se verrà svenduto per qualche prebenda - ha aggiunto Michele Bertucco, consigliere di Verona e Sinistra in Comune - ma ormai è chiaro che Lega e Sboarina non hanno più niente a che spartire».

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie