CHIUDI
CHIUDI

24.05.2019

Fieracavalli 2019
tra arte, sport,
etica e turismo

Presentata Fieracavalli 2019 a piazza di Siena (foto Stefano Grasso)
Presentata Fieracavalli 2019 a piazza di Siena (foto Stefano Grasso)

Il cavallo come capolavoro della natura, interpretato attraverso acqua, terra, aria e fuoco. È il tema scelto come simbolo per Fieracavalli 2019, presentato oggi al Concorso ippico internazionale di Piazza di Siena, a Roma.

 

L’immagine della 121ª edizione del salone di Veronafiere dedicato al mondo equestre e in programma dal 7 al 10 novembre porta la firma dell’artista Federica Crestani che ha rielaborato la figura del cavallo, declinandola tra i quattro elementi. L’acqua raffigura quindi la trasparenza della scelta etica di Fieracavalli nella direzione del benessere animale. La terra, invece, è il collegamento diretto ai ring dei campi di gara e alla dimensione sportiva della rassegna. L’aria rimanda al senso di libertà e al lato spettacolare della manifestazione. Il fuoco, infine, è filo conduttore della mostra Art&Cavallo che debutta quest’anno in fiera, portando nel padiglione 8 pittura, scultura e fotografia.

 

La nuova immagine di Fieracavalli

 

Nel corso dell’appuntamento a Piazza di Siena, Matteo Gelmetti e Giovanni Mantovani, vicepresidente e direttore generale di Veronafiere, hanno anticipato alcune delle iniziative della prossima Fieracavalli, insieme a Marco Di Paola, presidente di Fise-Federazione italiana sport equestri, e a Guido Grimaldi, presidente di Alis-Associazione logistica dell’intermodalità sostenibile. La parte sportiva – oltre alla 19ª Jumping Verona, unica tappa italiana della Longines FEI World CupTM con i campioni del circus mondiale di salto ostacoli – vede il ritorno del Gran Premio Fieracavalli 121x121, grazie alla collaborazione con Fise. Si tratta del concorso ippico per categorie Bronze, Silver e Gold, nato nel 2018 per celebrare i 120 anni della fiera. Quest’anno sono 121 i binomi che hanno l’opportunità di qualificarsi nei centri equestri più prestigiosi in vista della finalissima di Verona, a novembre.

 

Spazio anche per l'equitazione americana con l'arrivo di Elementa Masters 2021. Il circuito internazionale di reining improntato sul welfare animale ha scelto Fieracavalli per organizzare a Verona Elementa Masters Premiere, la gara più importante tra quelle valide per le Nrha World Standings, con un montepremi di 200mila dollari.

 

Novità assoluta è il lancio di Fieracavalli Academy con l’obiettivo di promuovere un approccio etico globale che coinvolga il benessere e il rispetto dell’animale, la sostenibilità e l’ippoterapia. Questa realtà multidisciplinare punta a individuare esperti e testimonial che lavorino insieme a istituzioni e università per diffondere con Fieracavalli una nuova cultura del cavallo. La Piazza del turismo sostenibile, poi, è il luogo che da quest’anno riunisce tutte le attività di Fieracavalli sul turismo in sella: al Master sull’equiturismo e al marchio di qualità Horse Friendly per hotel, maneggi e agriturismi a misura di cavallo, si aggiunge il protocollo in via di definizione con il Touring Club Italiano per una certificazione nazionale di territori e strade del cavallo. Sempre nella direzione della sostenibilità va l’accordo firmato quest’anno da Fieracavalli, ALIS e Jumping Event per mettere a disposizione di aziende e appassionati che partecipano alla fiera soluzioni di trasporto intermodale per cavalli e attrezzature, anche da Sicilia, Sardegna, Grecia, Spagna, Tunisia e Marocco.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie