CHIUDI
CHIUDI

20.06.2019

Fermato ubriaco
in auto due volte
nella stessa notte

La Polizia Stradale di Verona ha denunciato sei persone per guida in stato di ebbrezza o sotto effetto di sostanze stupefacenti nei corsi dei controlli contro le stragi del sabato sera dello scorso week end.

Particolare è stata la vicenda di un giovane veronese di 25 anni che è stato trovato alla guida dell’auto ubriaco per due volte a distanza di tre ore. Il giovane era stato fermato verso l’una e mezza di notte e trovato positivo con un tasso alcoolemico di oltre 1,30 (limite 0,50). Una volta sanzionato e dopo che gli era stata ritirata la patente è stato raggiunto da un familiare che lo avrebbe dovuto riportare a casa a bordo di un’altra autovettura. Il giovane, però, è tornato tre ore dopo dove la sua macchina era stata parcheggiata ha atteso che il posto di controllo della Polizia terminasse il servizio. Così, intorno alle 4,30 circa, è salito sul mezzo senza notare una ultima macchina della Polizia Stradale che era dietro a distanza di poche decine di metri. Gli stessi agenti all’inizio non credevano neanche potesse trattarsi della stessa persona ma, fermata nuovamente la macchina, hanno trovato il giovane che ha candidamente dichiarato di non avere la patente perchè già ritirata dalla Polizia. Per lui altra prova dell’etilometro per un valore riscontrato pari a 0,89, e quindi oltre ad una nuova denuncia ed un’altra multa per lo stato di ebbrezza, si sono aggiunte le sanzioni per guida con patente ritirata, fermo del mezzo per tre mesi affidato ad un custode.

Il ragazzo ha così collezionato sanzioni amministrative per un importo complessivo che potrà variare dagli oltre 3.000 agli oltre 14.000 euro.

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1