CHIUDI
CHIUDI

22.08.2019

Ferito e sanguinante
insulta gli agenti
che lo soccorrono

Volanti in azione (foto d'archivio)
Volanti in azione (foto d'archivio)

Giovane, intelligente ma con scarso equilibrio psichico: è affetto da un disturbo borderline narcisistico-istrionico, come diagnosticato dal perito nominato dalla Corte d’Appello di Venezia. Russo di 24 anni, ha da poco terminato di scontare, ai domiciliari, una condanna per rapina commessa nel 2017 all’Eurospin, ma l’altro giorno quel ragazzo magro con lo sguardo perso, alla vista dei poliziotti chiamati in via dei Peschi a Montorio dai residenti allarmati dalle urla, ha perso calma, controllo, decenza.

 

Era in mezzo alla strada, coperto di sangue, con ferite e abrasioni su tutto il corpo, quando gli agenti gli hanno chiesto cosa fosse successo e dove fosse la persona che lo aveva ridotto in quel modo, lui ha iniziato a insultarli, a bestemmiare dicendo di lasciarlo in pace perché non aveva fatto niente, e si è diretto verso la casa di un conoscente.  Ha creato un tale scompiglio che a quel punto gli agenti lo hanno invitato a mostrare i documenti. «Non vi do i documenti, non vi devo dire altro perché non ho fatto niente» ha detto spingendo due agenti mentre cercava di chiudere il cancello. A quel punto ha cercato di divincolarsi, è stato atterrato e ammanettato. 

 

Ieri in aula davanti al giudice Cristina Carrara non ha detto nulla. Paola Montresor, il legale che lo segue da anni, ha anticipato la richiesta di un rito alternativo eventualmente condizionato ad una nuova perizia psichiatrica.  In carcere resterà fino al 18 settembre, data del processo. «Avvisi la mia mamma», l’unica cosa che ha detto. Zoppicando, con la faccia tumefatta per le testate e le braccia piene di tagli, scortato dagli agenti è uscito da palazzo di Giustizia.

Fabiana Marcolini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1