CHIUDI
CHIUDI

13.07.2020

Famiglie in crisi:
arriva l'aiuto
delle fattorie sociali

Un asinello con un bimbo
Un asinello con un bimbo

Dai primi asili di campagna per i bambini agli agriospizi per gli anziani, dalla cura delle dipendenze al reinserimento lavorativo, dall’ortoterapia alla pet therapy, dall’assistenza sanitaria e psicologica all’integrazione culturale: sono solo alcune delle opportunità offerte dalle fattorie sociali del Veneto, che al tempo del coronavirus affiancano il sistema pubblico supportando le famiglie in difficoltà, agli anziani, bambini, disabili e alle fasce più disagiate della popolazione travolte dalla crisi.

 

La rete nazionale delle fattorie sociali, sostenuta e promossa da Donne Impresa di Coldiretti ha favorito il riconoscimento delle imprese agricole e cooperative che manifestano questa vocazione: sono 35 le realtà iscritte ufficialmente all’elenco regionale di cui otto veronesi ma sono una cinquantina gli agricoltori scaligeri che hanno frequentato corsi di formazione e sostenuto l’esame finale per intraprendere presto questo indirizzo aziendale perfezionandolo in base al progetto di sviluppo. E’ veronese il primo agrinido in Italia “Fattoria casamia” aperto nel 2007 a Pescantina.

 

Domani a Roma verrà illustrato al ministro delle Politiche agricole Teresa Bellanova il “primo rapporto Coldiretti sull’agricoltura sociale” con le dimensioni e le caratteristiche di questa nuova realtà e la presentazione delle esperienze più innovative dalle diverse regioni realizzate all’interno delle aziende agricole.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie