Ex dipendente Amt patteggia

Faceva la cresta
sul ticket dei bus
per il parcheggio

Ex dipendente Amt patteggia
Parcheggio dei bus all'Ex Gasometro
Parcheggio dei bus all'Ex Gasometro
Parcheggio dei bus all'Ex Gasometro
Parcheggio dei bus all'Ex Gasometro

È accusato di essersi intascato una parte dei proventi, facendo la «cresta», mentre lavorava al parcheggio Centro, l’ex Gasometro: ieri un dipendente di Amt (poi licenziato), addetto alla riscossione del denaro dai bus turistici, ha patteggiato un anno e quattro mesi di carcere (con pena sospesa).

Il trucco era semplice. Secondo le ricostruzioni della Procura, A.B., 49 anni, avrebbe manomesso le ricevute relative ai ticket rilasciati agli autisti dei pullman turistici per entrare all’interno della Ztl. In pratica, ai conducenti veniva consegnata la ricevuta corretta, che attestava il pagamento di 55 euro. Sulla copia carbone che restava ad Amt però non c’era scritto 55 euro, bensì quindici, l’equivalente di un’altra tipologia di biglietti. L’uomo quindi riscuoteva 55 euro, ne consegnava 15 ad Amt e ne teneva per sé 40.

M.TR.

Suggerimenti