Carnevale veronese

Scelto il 48esimo Simeon de l'Isolo, la maschera che ricorda i lavoratori fluviali

L'investitura del 48esimo Simeon de l'Isolo (foto Marchiori)
L'investitura del 48esimo Simeon de l'Isolo (foto Marchiori)
L'investitura del 48esimo Simeon de l'Isolo (foto Marchiori)
L'investitura del 48esimo Simeon de l'Isolo (foto Marchiori)

Moreno Marchiori è il 48° Simeon de l'Isolo, maschera storica del Carnevale Veronese. La celebrazione si è svolta questa mattina a Porta Palio, presente il Papà del Gnoco al fianco della Simeona. Oltre un centinaio di persone, in rappresentanza di 40 comitati Carnevaleschi e realtà della città e della provincia, hanno seguito l’investitura con il Papà del Gnoco e del Bacanal in testa, e poi via via le maschere storiche e gli amici del mondo Carnevalesco e del volontariato.

Ad ospitare l’evento, la Società del Mutuo Soccorso; presenti l'assessore Francesca Toffali referente alle manifestazioni popolari, e il presidente della prima circoscrizione Giuliano Occhipinti. Un segnale forte di ripresa e conviviale unità.

Della figura di Simeon de l'Isolo se ne parlava già nel 1260 nello statuto della "corporasion dei radaroi", o satari (da satar, zattera) o zattieri. Era il capo dei lavoratori fluviali, quel nome divenne un titolo come testimonia un documento del 1326 che a calce ne porta la firma.

Anna Perlini

Suggerimenti