CHIUDI
CHIUDI

16.01.2020

Due ruote di pura passione «A Verona per altri 10 anni»

Sempre più passione e niente crisi. Entusiasmo e numeri in crescita, divertimento e turismo ma anche gare, competizioni e attenzione per i giovani e per temi della sicurezza, presentando le ultime novità del mercato. L’entusiasmo è alle stelle per Motor Bike Expo, in programma da oggi a domenica a Veronafiere: oltre 100mila metri quadri e sette padiglioni, con più di 700 espositori tra cui i più importanti costruttori provenienti da 35 paesi. Con migliaia di due ruote esposte oltre ad anteprime, show, premiazioni e personaggi amati dal pubblico. Con sette padiglioni e cinque aree esterne nel il salone internazionale della moto più frizzante, libero, coinvolgente che si possa concepire. I numeri-chiave del 2019 sono ormai storia (170mila visitatori e 700 marchi presenti, provenienti da tutto il mondo) e la sfida verso nuovi traguardi è già lanciata. Lo staff che organizza MBE, guidato dagli ideatori del salone, Paola Somma e Francesco Agnoletto, ha lavorato un anno intero per rendere il prodotto sempre più un’esperienza memorabile: a Verona gli appassionati di moto si ritrovano per vivere un sogno ma con i piedi ben piantati a terra (anzi, sulle pedane). E infatti per l’edizione 2020 il menù si presenta ancora più ricco. «Abbiamo da poco firmato l’accordo per il rinnovo», ha dichiarato il presidente dell’ente fieristico Maurizio Danese durante la conferenza stampa di presentazione dell’evento, «la partnership con gli organizzatori continuerà per altri dieci anni. Il settore è in crescita come confermano gli ultimi dati, in aumento del sei per cento rispetto all’anno precedente, e l’entusiasmo per la rassegna scaligera lo dimostra». «Il primo punto è che sarà una grande festa per tutti i motociclisti e gli appassionati», ha spiegato Francesco Agnoletto, ideatore di Motor Bike Expo assieme a Paola Somma, «tra le novità ci saranno gli incontri con i motociclisti “vintage” per parlare di moto in maniera professionale, e l’area Jeep con la possibilità di provare le auto su terreni fuoristrada», mentre la Somma ha ricordato il patrocinio della Federazione Internazionale Motociclistica figurando come partner della campagna mondiale «We Riders»: «la rassegna è allineata perfettamente con i valori che propone la campagna, perchè MBE attira ogni tipo di motociclista indipendentemente da sesso, età, provenienza geografica, considerando tutti assolutamente uguali». Tra i padiglioni di Veronafiere ci saranno i marchi più prestigiosi del pianeta: sotto i riflettori Bmw Motorrad che ha spesso riservato delle sorprese negli ultimi anni a MBE, Harley Davidson con tutte le novità di oggi e domani e Moto Guzzi con la nuova versione Travel della V85 TT. Senza dimenticare le moto custom di Royal Enfiedl o le versioni speciali presentate dalla Triumph, con la presenza in grande stile di Honda nello stand più esteso della manifestazione. Al MBE si potranno ammirare i nuovi modelli Kawasaki tra cui le naked Z900 e Z650, mentre c’è grande attesa per l’Aprila RS 660, sportiva nata intorno al bicilindrico parallelo 660. E ancora Benelli, Yamaha, le moto elettriche di Zero Motorcycles e le ultime produzioni in Dainese, leader nel settore abbigliamento. A fare la parte del leone sarà sempre il custom e le personalizzazioni, con la presenza di alcuni tra i migliori artisti mondiali che si aggireranno tra gli stand. Ma la rassegna sarà anche piena di eventi da non perdere, dal MBE Award, il massimo riconoscimento per i preparatori di moto europei, a «Una giornata con il tuo pilota» per gli irriducibili dell’off road, oltre alla presentazione del Misano World Circuit in compagnia di diversi campioni e di alcuni straordinari modelli delle competizioni internazionali più prestigiose. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Qual è secondo voi la Grande opera più urgente per la città e che vorreste vedere realizzata per prima?
ok

Necrologie