Weekend di code

Due giorni di passione sull'A22, traffico di vacanzieri e disinnesco della bomba

Traffico sulla A22
Traffico sulla A22
Traffico sulla A22
Traffico sulla A22

Una due giorni di passione in questo quarto e penultimo fine settimana di luglio sulle arterie provinciali ed autostradali veronesi. Le previsioni viabilistiche si stanno avverando con la conseguenza di essere tornati, per buona parte, al 2019 epoca precovid. Verona costituisce uno snodo fondamentale per la viabilità sia tra il confine di Stato e l’A1-autostrada del Sole attraverso l’A22; sia da metropoli come Milano e le altre città lombarde verso le coste del mare Adriatico lungo la direttrice A4 «Milano-Venezia».

 

Fin da stamattina alle 9 un congestionamento sulla A22, a causa del traffico rallentato con continue code in direzione Brennero tra i caselli di Nogarole Rocca e quello altoatesino di Egna Ora, sta comportando uscite obbligate al casello di Verona Nord: gli automobilisti sono costretti ad imboccare la tangenziale Nord, uscire a Balconi di Pescantina per poi dirigersi verso il Passo di Napoleone tra Domegliara e Volargne, bivio per la provinciale Napoleonica da un lato verso Affi e le località lacustri; il Trentino Alto Adige lungo la Valdadige dall’altro, entrato in territorio trentino.

 

Stessa sinfonia, in direzione sud, con traffico intenso alternato a code tra il casello altoatesino di Chiusa Gardena e l’intersezione con l’A1-autostrada del Sole nella emiliana Carpi con code di oltre 2 chilometri. Le avvisaglie si sono viste ieri quando sono state registrate incolonnamenti per traffico intenso tra Affi e Trento Sud verso il Brennero mentre verso il raccordo con la A1 hanno superato i 4 chilometri.

 

Domani si replica ma con evento particolare che potrebbe creare ulteriori disagi, in primis. agli amanti delle gite domenicali. Domani, per consentire il disinnesco di un ordigno bellico rinvenuto in località Sdruzzinà nel comune trentino di Ala, dalle ore 6,45 alle ore 10,30 saranno chiuse al traffico l'autostrada A22 del Brennero, la strada statale 12 e le arterie provinciali 90 e 211. Si tratta di arterie che interessano direttamente gli stessi automobilisti e motociclisti veronesi.

 

Chiusi, sull'Autobrennero, i caselli di Ala Avio (in entrata sia in direzione nord che sud), Affi (direzione nord), Rovereto Sud (direzione sud) con la conseguenza che il traffico potrà transitare solo dall'uscita a Rovereto Sud (provenienze da nord) o Affi per il traffico in arrivo da sud.

 

Sulla statale 12 l'interdizione temporanea riguarderà il tratto trentino tra Vo' Sinistro ed il centro abitato di Ala mentre sulla provinciale 90 Destra Adige non si potrà transitare tra le località trentine di Sabbionara e Campagnola. Divieto anche per la «sp 211 Dei Lessini», dove si innesta con la statale 12 del Brennero in località Sdruzzinà, in corrispondenza del tornante panoramico.

 

Domani, per raggiungere il lago di Garda, nessun problematica incontrerà chi percorrerà la statale 12 del Brennero svoltando al passo di Napoleone al confine tra Domegliara e Volargne, imboccando la provinciale Napoleonica in direzione Affi ovvero Pastrengo.

 

Le forze dell’ordine continuano la prevenzione con verifiche e controlli lungo le strade provinciali. Severissime saranno le sanzioni per i trasgressori a partire da coloro non rispetteranno i limiti di velocità, non saranno sobri al volante, utilizzeranno in maniera illegittima i telefonini alla guida, non rispetteranno gli attraversamenti pedonali. Aspetto, questo ultimo, osservato purtroppo quotidianamente sia in città che nelle località lacustri.

Massimo Ugolini

Suggerimenti