CHIUDI
CHIUDI

28.01.2020

Droga, test urine
a scuola. E Pico
in classe e sui bus

Il cane antidroga Pico
Il cane antidroga Pico

Dalla settimana prossima sarà operativo. Il protocollo che introduce i test-antidroga nelle scuole medie e superiori di Verona, illustrato ieri ai consiglieri comunali della Commissione Sicurezza dal dottor Giovanni Serpelloni (direttore Dipartimento Dipendenze dell’Ulss 9), dalla psicologa Giuliana Guadagnini (responsabile Punto Ascolto del Provveditorato agli Studi), dall’assessore alla sicurezza Daniele Polato e dal comandante della polizia locale Luigi Altamura, è pronto per essere attuato.

 

Doverosa la premessa: «l’obiettivo non è fare campagne persecutorie nei confronti di ragazzi, scuole e famiglie», hanno precisato i rappresentanti di ciascuna delle istituzioni che hanno lavorato al progetto (Ufficio scolastico territoriale, Comune e Ulss Scaligera), «ma è attivare controlli serrati rivolti prima alla prevenzione sull’uso di sostanze tra minori e poi al contrasto dello spaccio: dai dati in possesso ai servizi emerge che il 30% dei minorenni veronesi ha consumato cannabis, beve alcolici e si ubriaca, c’è poi chi da lì va oltre». 

 

Altri controlli verranno fatti con il cane antidroga Pico, dentro e fuori dalle scuole e sugli scuolabus.

 

Tutti i dettagli del progetto su L'Arena in edicola

Camilla Ferro
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie