CHIUDI
CHIUDI

25.04.2019

Distrutta la merce
abusiva frutto
di 3 anni di sequestri

Alcuni degli scatoloni
Alcuni degli scatoloni

Nella sede di Amia ieri è stato distrutto il materiale sequestrato dai venditori abusivi in centro storico dal 2014 al 2017. 36 che contenevano indumenti e attrezzature utilizzati dai figuranti non autorizzati (centurioni), manifesti, accendini, cappelli, bottiglie d’acqua, lattine di birra, ombrelli, braccialetti, collane, occhiali da sole e girandole di sole.

La merce viene distrutta perché non ha tracciabilità e conformità prevista dalla Comunità Europea e quindi non può essere devoluta nemmeno in beneficenza. 

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1