CHIUDI
CHIUDI

17.01.2020

Dietro la vetrina
rivive il genio
di Nino Pozzo

Le teste di legno stanno sonnecchiando fra le vetrine della Civica, e attendono solo di essere risvegliate dalla curiosità dei veronesi.

La Biblioteca di via Cappello espone infatti il tesoro di Nino Pozzo, artista veronese, uno dei più importanti burattinai della storia che con la sua fantasia e maestria fece rivivere mille personaggi all'interno delle baracca, facendosi trasportare da storie, fantocci e scenari.

 

La sua casa diventò deposito per canovacci, articoli di giornale, copioni, scenografie e burattini, e lentamente, con l’aiuto del collaboratore Toni Bogoni, diede a tutto un ordine secondo le necessità della scena.

La Biblioteca Civica ha deciso di ospitare questo tesoro restituendone la visibilità e la vita alla città che Pozzo amava e alla quale ha dedicato generosamente la sua arte. Nell'esposizione, il burattino non è una statuetta, ma un attore addormentato, che altro non aspetta che di essere risvegliato dalle mani sapienti e magiche del suo Pigmalione.

Anna Perlini
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Qual è secondo voi la Grande opera più urgente per la città e che vorreste vedere realizzata per prima?
ok

Necrologie