CHIUDI
CHIUDI

10.07.2020

Di nuovo temporali,
rischio di grandine
e trombe d'aria

A piedi sotto la pioggia
A piedi sotto la pioggia

Il fine settimana parte oggi con una giornata calda e più afosa delle precedenti, ma domani un nuovo break stagionale riporterà le temperature su valori accettabili e in linea con le medie stagionali.

 

L'estate 2020 proseguirà insomma «a singhiozzo» soprattutto sul nord Italia. Vuol dire che ogni quattro o cinque giorni di sole e caldo moderato un temporale più o meno intenso verrà a farci visita. Domina al momento l'anticiclone delle Azzorre, un'area di alta pressione estesa dall'Atlantico all'Europa centrale, tuttavia non così potente per assicurare continuità al bel tempo. Più o meno una volta alla settimana l'anticiclone si prende una pausa permettendo così l'incursione nel Mediterraneo di veloci fronti freschi di provenienza nord-occidentale. È il loro transito a determinare l'insorgenza di temporali pomeridiani o serali a carattere sparso che hanno il merito di abbassare le temperature dei giorni successivi di qualche grado.

 

Proprio uno di questi fronti penetrerà domani pomeriggio in Valpadana determinando l'insorgenza di celle temporalesche ben organizzate che daranno vita a fenomeni di forte intensità, con rischio elevato di grandine e di trombe d'aria, specie se i rovesci seguiranno una mattinata soleggiata e calda come sembra probabile. La giornata di domani sarà quindi diversa da quella calda e tranquilla di oggi, anche piuttosto afosa nel pomeriggio con termometro sui 32-33 gradi.I temporali attesi domani su tutta la provincia, in particolare sull'area pedemontana, si concentreranno molto probabilmente nel pomeriggio, specie fra le 15 e le 18, risultando pericolosi proprio per questo motivo: il fronte transiterà infatti su una Valpadana molto calda, quindi con temperature anche superiori ai 30 gradi.

 

Il contrasto tra l'aria fresca d'Oltralpe e quella caldo-umida del suolo padano farà crescere notevolmente il rischio di fenomeni estremi. Il passaggio del fronte fresco avrà ripercussioni soprattutto sotto il profilo termico. Già domenica si ripristinerà una situazione di bel tempo ma con temperature massime su valori contenuti entro i 28 gradi, uniti a una piacevole ventilazione fresca orientale. Temperature appena più elevate sono attese nei giorni successivi, dominati ancora una volta dell'anticiclone delle Azzorre.

Al.Azz.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie