CHIUDI
CHIUDI

24.03.2020

Covid19, Verona
proroga le misure
fino al 3 aprile

Covid19, controlli della Polizia locale (Marchiori)
Covid19, controlli della Polizia locale (Marchiori)

Si va avanti fino al 3 aprile. Vengono prorogate infatti dal 25 marzo al 3 aprile le misure adottate dall'Amministrazione comunale per fronteggiare l'emergenza Coronavirus, in linea con quanto previsto a livello nazionale.

 

DIVIETI. Restano quindi chiusi i 99 parchi comunali, così come rimangono interdette le 22 aree verdi non recintate e le 6 aree dotate di piattaforme polivalenti. Fino al 3 aprile resta in vigore il blocco su tutto il territorio comunale delle attività sportive e motorie, comprese le passeggiate, in luogo pubblico. Per la gestione degli animali domestici gli spostamenti sono ammessi per il tempo strettamente necessario e, comunque, in aree vicine all’abitazione dei proprietari nel raggio di 200 metri. Nelle aree cani si entra una persona alla volta e per un massimo di cinque minuti. Rimane vietato l’accesso ai pedoni su tutte le piste ciclopedonali, nelle aree verdi (compresi i bastioni del Parco della Mura comunali) e sulle alzaie del fiume Adige. Non ci si può sedere nelle panchine ubicate nelle piazze, nei giardini, nelle aree verdi e lungo le strade. La circolazione sulle piste ciclopedonali è consentita solo ed esclusivamente ai velocipedi condotti per spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità.

 

 

 

SOSTA E PERMESSI. Prorogata al 3 aprile anche la gratuità della sosta negli stalli blu su tutto il territorio comunale, 1300 posti auto che i cittadini possono utilizzare per parcheggiare la propria auto senza dover pagare il ticket. Prorogata di 150 giorni la validità dei contrassegni di parcheggio per disabili rilasciati dal Comune, che scadevano tra il 31 gennaio e il 15 aprile 2020. Così come i pass per il transito e la sosta in Ztl, che restano validi per altri 150 giorni.

 

SOLORI. Da domani, mercoledì 25 marzo, l'attività della Società Locale di Riscossione prosegue esclusivamente in modalità a distanza o lavoro agile. Non sarà più garantito il servizio di ricevimento del pubblico, che avrà comunque a disposizione il portale www.solori.it, il call center per la richiesta di informazioni e il dirottamento verso l'operatività on line. Si ricorda che, per effetto del decreto legislativo del 17 marzo, sono state sospese fino al 30 giugno tutte le scadenze di pagamento dei documenti di So.lo.ri.

 

«Per il momento proroghiamo i provvedimenti già in vigore fino al 3 aprile, in linea con la direttiva nazionale – ha detto il sindaco Federico Sboarina - ma non escludiamo ulteriori rinvii. Stiamo facendo tutti sacrifici enormi, e proprio per questo non dobbiamo abbassare la guardia. Lo scorso week end i veronesi hanno dimostrato una grande maturità e un forte senso di responsabilità, rimanendo a casa per proteggere se' e gli altri. Continuiamo su questa strada».

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie