Il vescovo e la curva

Cori nazi e via Crucis
Zenti: «Gesti incivili
non una ragazzata»

«Via Crucis» alla festa della Curva
«Via Crucis» alla festa della Curva
Il vescovo sui cori nazisti e la via crucis della Curva

L'eco dei due video, quello con i cori nazisti e quello della «via Crucis» dei tifosi, alla Festa della Curva che si è tenuta il 1 luglio al Bentegodi, è arrivata fino in curia facendo infuriare monsignor Giuseppe Zenti. Intervistato da Matteo Mohorovicich per il TG 3 Veneto, il vescovo ha condannato le azioni degli ultrà gialloblù definendole come «gesti inqualificabili, non una ragazzata, ma gesti incivili cui qualcuno deve mettere rimedio». Per il prelato contro questi tifosi serve il pugno di ferro «persino con squalifiche e retrocessioni».

Suggerimenti