San Massimo

Coppia gestiva un giro di prostituzione in centri massaggi: arresti e sequestri

Il centro massaggi di via Trevisani dove è stato arrestato l'uomo
Il centro massaggi di via Trevisani dove è stato arrestato l'uomo

Sfruttava ragazze cinese e pachistane arruolandole come massaggiatrici e facendole in realtà prostituire nei suoi centri di Verona. È stato arrestato ieri pomeriggio dai carabinieri di Verona un 42enne pachistano, pregiudicato, residente a Travagliato (Brescia).

 

L'arresto deriva dall'attività investigativa sull'attività portata avanti in un centro massaggi di volto San Luca, a due passi dalla Bra: venerdì scorso i militari hanno arrestato una donna cinese per lo sfruttamento di connazionali e altre donne pachistane all'interno del centro, ma il lavoro dei carabinieri non era finito e analizzando spostamenti, contatti e telefoni cellulari dell’arrestata, si è  infatti risaliti all’uomo che con lei manovrava questa attività illecita. 

 

Così ieri pomeriggio, i militari hanno potuto arrestare, davanti a  un secondo centro benessere (anch’esso posto sotto sequestro) in via Trevisani, a San Massimo, l'uomo che risponderà di sfruttamento e induzione alla prostituzione, al pari della compagna cinese già condotta a Montorio venerdì scorso.