CHIUDI
CHIUDI

14.02.2019

Convegno dell'Anpi sulle Foibe, Sboarina: «Se revisionista, via lo spazio pubblico»

Federico Sboarina
Federico Sboarina

Un convegno sulle Foibe organizzato dall'Anpi veronese per domani venerdì 15 febbraio fa infuriare il sindaco Sboarina, che minaccia di togliere lo spazio comunale concesso all'associazione dei partigiani.

Motivo del contendere l'incontro dal titolo «Foibe, l’importanza di un’analisi approfondita sul confine italo-sloveno», organizzata con la Rete degli Studenti Medi, gli Studenti Per – Accademia, e l'Unione degli Universitari, con relatore Federico Tenca Montini, dottore di ricerca presso le università di Zagabria e Teramo.

L'Anpi spiega che sulla vicenda non è stata aperta «alcuna riflessione su quei fatti e il contesto che li ha prodotti. Abbondano considerazioni dubbie, rimozioni e vecchi pregiudizi. Prevale il “paradigma vittimario” di cui una certa parte politica si è fatta portatrice fin dal dibattito parlamentare per istituire la Giornata, con l’obiettivo di appropriarsi di un insieme di eventi drammatici, ma molto articolati e diversi fra loro»

 

Considerazioni che non devono essere piaciute al sindaco Federico Sboarina, che commenta: «Come hanno già fatto altre sezioni Anpi, adesso anche quella di Verona interviene sulle foibe. E lo fa con un convegno che domani darebbe una versione riduzionista e giustificazionista della tragedia italiana ai nostri confini orientali. Se così fosse, sarebbe un’operazione inaccettabile che non ha nulla del confronto e della ricostruzione storica, ma è solo una mossa per sporcare le celebrazioni del ‘Giorno del Ricordo’. Se l’incontro si dovesse tenere in questi termini, valuterò la congruità della permanenza in uno spazio comunale di una associazione come l’Anpi, che utilizzerebbe il sostegno pubblico per propagandare messaggi contrari alle legge e alla pacificazione nazionale».

 

Critiche al sindaco da parte di Michele Bertucco di «Verona e Sinistra in Comune»: «Il sindaco Sboarina attacca l’ANPI di Verona che ha promosso un convegno sulle foibe e lo fa non contrastando i contenuti, ma minacciando di togliere la sede all’associazione dei partigiani.Ormai è evidente che il sindaco è ostaggio degli estremisti di destra (per non dire fascisti) presenti nella sua maggioranza».

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1