CHIUDI
CHIUDI

15.07.2019

Comboniani contro il decreto sicurezza
«È un attacco al cuore delle religioni»

La «Mediterranea» a Lampedusa
La «Mediterranea» a Lampedusa

I missionari comboniani (assieme a Nigrizia, Centro missionario diocesano, Centro Pastorale Immigrati, Comunità islamica di Verona, Monastero del Bene Comune, Gim Verona, Combonifem, Cestim) hanno organizzato un presidio «per dire no al decreto immigrazione e sicurezza bis» proprio nel giorno in cui dovrebbe diventare legge in Parlamento.

L'appuntamento è per stasera (lunedì 15) alle 21 sul sagrato del Tempio Votivo in piazzale XXV Aprile.

«Condividiamo l’indignazione e la preoccupazione per questa norma e questo tempo che criminalizza la solidarietà, disumanizzando non solo i migranti, ma tutti noi» spiegano gli organizzatori. Come scrive padre Alex Zanotelli, che farà un'analoga iniziativa davanti al Parlamento a Roma, vogliono «denunciamo non solo le clausole normative che violano i principi fondamentali della nostra Costituzione, del diritto e dell’etica, ma anche perché riteniamo sia proprio l’etica a essere colpita a morte in questo tempo, visto il venir meno del soccorso in mare, dell’accoglienza e la declinazione come reato del dovere di salvare vite umane».

E poi l'appello: «Chiediamo alla cittadinanza, alle forze sindacali, all’associazionismo cattolico e laico di unirsi alle nostre voci. Non si può barare sulle vite umane, nello specifico vite dei poveri! È l’ora delle decisioni: se stare dalla parte della vita o della morte. È in ballo la nostra democrazia e i suoi valori fondamentali, è in ballo il cuore del Vangelo e del Corano». 

Al presidio aderisce anche il Partito Democratico di Verona.

 

 

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1