CHIUDI
CHIUDI

14.01.2020

Chi chiede firme o soldi è sanzionabile

La segnalazione di cittadini e genitori è stata determinante per due arresti in settimana portati a termine dalla polizia locale, in ambito di spaccio di droga. Ma sono prassi utili per debellare anche altri fenomeni, ricorda il comandante della polizia municipale Luigi Altamura, come quello che riguarda chi raccoglie firme e denaro per strada. È il caso segnalato da un nostro lettore che ci ha scritto quanto è accaduto al figlio minorenne e ai suoi tre amici. I ragazzini sono stati fermati davanti al McDonald’s ai portoni della Bra da alcuni uomini che si dicevano ex tossicodipendenti e raccoglievano fondi. I ragazzini, con leggera disabilità, avrebbero risposto di non voler dare denaro e neppure un’offerta in cambio di due braccialetti. Il lettore spiega che però, davanti all’insistenza di questi uomini che non consentivano loro di passare, i giovani si sono sentiti costretti a estrarre il portafogli e ciascuno ha dato 10 euro. L’episodio ha lasciato amarezza ai genitori e ai ragazzini che si sono sentiti indifesi. «Ogni volta che accadono questi episodi è bene segnalare subito, così possiamo intervenire», spiega Altamura. «Vige un’ordinanza del sindaco che vieta la raccolta di fondi e di firme itinerante e con banchetto. L’ordinanza è scaduta il 7 gennaio, ma è in via di proroga. Quando ci si trova in questa situazione si devono chiamare gli agenti che sanzionano chi non rispetta la regola».

M.V.A.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie