CHIUDI
CHIUDI

30.05.2020 Tags: Verona Centro Storico

Cantiere di Veronetta Via allo sprint finale

Il maxi cantiere per la messa in sicurezza idraulica dell’area di Veronetta è allo sprint finale. Il piano strategico di interventi che ha preso il via la scorsa estate ha in programma da lunedì il penultimo intervento, inizialmente non previsto: la tamponatura della rete acquedotto tra vicolo e corticella San Faustino. «È un intervento a protezione delle condotte che si è reso necessario a lavori in corso», spiega infatti il presidente Roberto Mantovanelli. Nonostante l’imprevisto, si tratta «dell’ultimo tratto di un progetto atteso da anni e condiviso con il Comune, che darà un grosso contributo nel diminuire sensibilmente il rischio di allagamenti nella zona», aggiunge Mantovanelli. Dopo aver posato una prima saracinesca all’inizio di via Santa Maria in Organo, ora le squadre di Acque Veronesi completeranno l’opera di tamponatura a valle del grosso pozzettone posto all’incrocio tra via Ponte Pignolo, via Santa Maria in Organo, via Santa Chiara e via San Giovanni in Valle, che è il nuovo fulcro della condotta fognaria del quartiere. «Collettori sostituiti, potenziati, come le griglie per la raccolta delle acque meteoriche, che assicurano un deciso miglioramento della raccolta e un minor rischio di allagamenti», spiegano i tecnici di Acque Veronesi. Terminato il lavoro di tamponatura, previsto per la prossima settimana, l’ultimo atto vedrà protagonista di nuovo via Santa Chiara. Il cantiere sulla direttrice che corre dietro piazza Isolo fino al Teatro Romano sarà riaperto per concludere gli allacciamenti. Al termine dell’intervento, la ripresa della viabilità ordinaria sarà possibile grazie alla posa del bynder: un primo manto di bitume. Per arrivare all’asfaltatura definitiva bisognerà aspettare un periodo di tempo di circa un paio di mesi, propedeutici a far sì che lo scavo si assesti. Partito in anticipo rispetto al cronoprogramma, perfino durante il lockdown, il cantiere non ha creato particolari disagi alla viabilità pur insistendo su una zona, quella di Veronetta, molto trafficata e ad alto rischio di ingorghi e rallentamenti, soprattutto durante le ore di punta. L’intervento, costato complessivamente due milioni di euro, divisi quasi per metà tra Acque Veronesi e Comune, si concluderà intorno alla metà di giugno. Per ogni informazione sul cantiere rimane attivo dal lunedì al venerdì il numero verde 800 814637. •

I.N.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie