CHIUDI
CHIUDI

12.07.2020 Tags: Verona

Incidente in moto sulla Transpolesana
La vittima è un papà di 44 anni

Incidente in cui ha perso la vita Loris Brognoli
Incidente in cui ha perso la vita Loris Brognoli

«Lunga e diritta correva la strada». Guardando la striscia d’asfalto, teatro della tragedia, è quasi inevitabile pensare alla canzone di Francesco Guccini. E allo «schianto» sulla strada deserta che ha messo fine a quell’ultima cavalcata sulle due ruote, alla “musica“ piena di energia e di vita del motore rombante, diventata, all’improvviso, marcia funebre. L’appuntamento con il destino è arrivato alle prime ore del mattino di ieri, sulla Transpolesana, strada che di drammi ne ha visti ormai tanti, troppi.

 

Loris Brognoli, tecnico informatico, aveva solo 44 anni, la stessa età che aveva suo papà Fabrizio quando perse la vita in un terribile incidente a Nogarole, insieme alla moglie Paola un giorno di luglio di 29 anni fa. Loris Brognoli stava percorrendo la Transpolesana, nel tratto del territorio comunale di Zevio, in sella alla sua Harley Davidson XR 1200 e procedeva in direzione di Verona. Stava tornando da una serata con gli amici. C’era anche sua moglie Desirée, ma lei era andata in auto. Lui, forse perché prevedeva di fare le ore piccole, aveva deciso di prendere la moto.

 

Per cause ancora in via di accertamento, poco prima delle 4 il motociclista ha perso il controllo del mezzo, uscendo di strada. L’impatto sull’asfalto gli è stato fatale. Sul posto sono i soccorritori del 118 con un’automedica e un’ambulanza. Ma purtroppo non c’era più nulla da fare. Sul luogo dell’incidente hanno lavorato a lungo i carabinieri della stazione di Zevio che hanno effettuato le misurazioni utili a far luce sulla dinamica dei fatti.

 

La vittima era conosciuta come persona molto prudente, mai avventata. A causare l’uscita di strada potrebbe essere stato un colpo di sonno, un guasto tecnico, forse un ostacolo improvviso, un animale che ha attraversato la carreggiata. Ma non si può nemmeno escludere il coinvolgimento di un altro veicolo. Domande che difficilmente troveranno risposta. Pare, infatti, che nessuno abbia assistito all’incidente. Per consentire le operazioni di soccorso e il recupero della salma e della moto i militari dell’Arma hanno chiuso il tratto della 434 tra gli svincoli “Zevio 8” e San “Giovanni Lupatoto”.

 

Loris Brognoli era un tecnico informatico e abitava al Chievo con la moglie Desirée Marzari e alla figlia, una bimba di soli cinque anni. Prima di sposarsi, nel 2014, aveva vissuto agli Orti di Spagna, nel quartiere di San Zeno. La notizia della sua improvvisa scomparsa ha lasciato sconvolti e senza parole amici e colleghi.

 

«Era una persona tranquilla, che si faceva voler bene da tutti», lo ricorda così un’ex collega. «Anche se non ci vedevamo più tanto spesso», continua con la voce rotta dalla commozione, «siamo rimasti amici, aveva un carattere riservato, ma era generoso e simpatico... Ma il ricordo in questo momento va a sua moglie Desirée, alla bimba, questa è una vera tragedia». Dopo aver lavorato a lungo alla Infracom, da un paio di mesi aveva cambiato ditta, sempre nel settore dell’informatica. La sua famiglia è originaria di Erbè e da quelle parti abitano alcuni dei suoi parenti. Insieme al fratello Renato, di cinque anni più giovane, Loris aveva perso entrambi i genitori nel 1991, quando aveva 14 anni.

 

Fabrizio Brognoli e la mamma Paola Faccioli, 36 anni, persero la vita il 4 luglio di quell’anno, poco dopo mezzogiorno, nello scontro tra la Lancia Prisma su cui viaggiavano e una mietitrebbia. Suo padre era meccanico e probabilmente era stato lui a trasmettergli la passione per i motori. Da sempre amante delle moto, il tecnico informatico aveva acquistato la Harley Davidson, di cui andava molto fiero, tre anni fa. Era la moto dei suoi sogni. Ma in sella a quella moto di grossa cilindrata, prima che le luci dell’alba illuminassero la strada, ha dovuto dire addio ai suoi cari. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Il tratto della Transpolesana, in territorio comunale di Zevio, dove è avvenuto l’incidente mortale nel quale ha perso la vita Loris Brognoli. Il tecnico informatico stava rientrando da una cena con amici

Enrico Santi
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie