CHIUDI
CHIUDI

20.06.2019

Bimba con il tetano
«È stazionaria in
terapia intensiva»

Ospedale della Donna e del Bambino in Borgo Trento
Ospedale della Donna e del Bambino in Borgo Trento

La bambina veronese di 10 anni che ha contratto il tetano è stazionaria e non ci sono novità di rilievo sulle sue condizioni di salute. Lo precisa il bollettino medico emesso poco fa dall’Azienda Ospedaliera Universitaria di Verona.

 

La piccola paziente è ancora ricoverata in terapia intensiva pediatrica all’ospedale della Donna e del Bambino al Polo Confortini. La prognosi rimane riservata. Fonti ufficiali della Regione Veneto già ieri sera avevano confermato che «dall’analisi dell’anagrafe vaccinale regionale, è risultato che la bambina non è mai stata sottoposta ad alcuna vaccinazione raccomandata, compresa quella contro il tetano, a causa di un dissenso espresso dai genitori, nonostante i ripetuti solleciti e inviti a colloquio proposti dall’Azienda Ulss 9 Scaligera in accordo con le procedure regionali per il recupero delle persone non aderenti alle vaccinazioni».

 

 

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1