CHIUDI
CHIUDI

17.09.2020

Batterio «killer»,
altri piccoli infettati:
due nuove denunce

Sanificazione tubature ospedale della donna e del bambino
Sanificazione tubature ospedale della donna e del bambino

Nuove denunce sul caso del Citrobacter, il batterio che all’ospedale di Borgo Trento (Verona) ha infettato una novantina di bambini e causato la morte di quattro neonati. Ieri mattina l’avvocato Guariente Guarienti ha depositato in Procura altre due denunce da parte di genitori di bimbi nati prematuri e infettati dal batterio nel reparto di terapia intensiva neonatale di Borgo Trento.

 

Nell’esposto si ipotizzano le accuse di lesioni oltre che di epidemia colpose. Finora i due piccoli non lamentano sintomi di malessere, riconducibili al batterio. I genitori, però, hanno voluto coprirsi le spalle in quanto i pediatri hanno spiegato loro che bisogna attendere un anno prima di sapere se l’infezione ha provocato danni alla salute dei loro figli.

 

Giampaolo Chavan
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie