GIOVEDÌ SERA SU TELEARENA

Baby squillo e bulli
Il disagio giovanile
a «Diretta Verona»

Baby squillo e bulli: il disagio giovanile a "Diretta Verona"
Baby squillo e bulli: il disagio giovanile a "Diretta Verona"

Studenti che, in classe, filmano l'insegnante e, attraverso il video, lo denigrano sui social. Ragazzi che, fuori da scuola, si prendono a pugni per ragioni apparentemente futili o che infastifiscono e insultano i passanti. Ragazzine che offrono prestazioni sessuali, anche ad adulti, in cambio di una ricarica telefonica. Ha tinte fosche il quadro dell'universo adolescenziale veronese tratteggiato nelle ultime settimane dal giornale L'Arena che, sulla base dei casi segnalati dai commercianti del centro e delle testimonianze di genitori ed esperti, ha ricostruito l'identikit del disagio giovanile. Di questo si parlerà nell'appuntamento di giovedì con «Diretta Verona», la trasmissione di Telearena condotta da Mario Puliero.

Ospiti in studio saranno don Antonio Mazzi, fondatore della comunità Exodus in risposta a problemi di disagio sociale, in particolare le tossicodipendenze, Franco Pajno Ferrara, neuropsochiatra infantile, Giuliana Guadagnini, psicologa clinica e sessuologa, il direttore de L'Arena, Maurizio Cattaneo, insieme a Salvatore Russo, esperto di social network, che spiegherà le dinamiche della realtà virtuale che i teenager, "nativi digitali", vivono quotidianamente.

Anche il pubblico potrà intervenire in diretta telefonando allo 045.9600030 o scrivendo a direttaverona@larena.it o con l'hashtag #babysquillo. La serata sarà trasmessa in diretta streaming su L'Arena.it.