Su Facebook

Avvocati di strada, incontro online con Trevisi e i paradossi della pandemia

Avvocato di strada, l'onlus veronese al fianco dei più deboli
Avvocato di strada, l'onlus veronese al fianco dei più deboli

Negli ultimi mesi, il telefono della onlus Avvocato di strada di Verona ha squillato più del solito, «le pratiche da seguire sono raddoppiate e i primi terribili effetti della pandemia ci hanno già raggiunto», fanno sapere gli avvocati di strada Renzo Segala e Anna Tragni, che oggi alle 18.30, sulla pagina Facebook dedicata, racconteranno a cittadini e istituzioni le «Storie di strada» che da sempre li vedono impegnati al fianco degli ultimi.

 

Persone senza fissa dimora, titolari di diritti al pari di chi un tetto sopra la testa ce l’ha, ma spesso privi di tutele. Vite ai margini, che con lo scoppio della pandemia si sono trovate catapultate nei più inimmaginabili paradossi, come quello di non poter accedere nemmeno ai buoni spesa o servizi erogati dallo Stato, semplicemente in quanto privi di una residenza.

 

Alla chiacchierata parteciperà come ospite d’eccezione ed esperto dei diritti dei migranti Gianpaolo Trevisi, autore di "Fogli di via" (Emi, 2008) ed ex vice questore, con alcuni estratti dal suo libro.

Francesca Saglimbeni