CHIUDI
CHIUDI

14.02.2020

Apre la casa museo
a Palazzo Maffei
Eccola in anteprima

Da domani, 15 febbraio, vi sarà una nuova eccellenza culturale. Da un lato il restauro completo di uno dei più scenografici e noti palazzi seicenteschi della città, Palazzo Maffei, quinta suggestiva di piazza Erbe, con la sua facciata barocca, l'imponente scalone elicoidale, gli stucchi e le pitture murali del piano nobile; dall'altro una raccolta d'arte che spazia dalla fine del Trecento a oggi, frutto di oltre cinquant'anni di passione collezionistica dell'imprenditore Luigi Carlon.

 

Il risultato è l'apertura di Palazzo Maffei - Casa Museo, iniziativa culturale promossa da Carlon, imprenditore e collezionista veronese, su progetto architettonico e allestitivo dello studio Baldessari e Baldessari e da un'idea museografica di Gabriella Belli, con contributi scientifici di Valerio Terraroli e Enrico Guzzo. La proposta e il percorso sono sorprendenti, con oltre 350 opere, tra cui quasi 200 dipinti, una ventina di sculture, disegni e una selezione di oggetti d’arte applicata (mobili d'epoca, vetri antichi, ceramiche rinascimentali e maioliche sei-settecentesche, argenti, avori, manufatti lignei, pezzi d'arte orientale, rari volumi) e con una scelta espositiva dalla "doppia anima".

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Qual è secondo voi la Grande opera più urgente per la città e che vorreste vedere realizzata per prima?
ok

Necrologie