A Santa Lucia

Al mattino va in questura per l'obbligo di firma e al pomeriggio viene arrestato per un altro furto

Il materiale sequestrato dagli agenti della questura
Il materiale sequestrato dagli agenti della questura
Il materiale sequestrato dagli agenti della questura
Il materiale sequestrato dagli agenti della questura

Prima va in questura per l'obbligo di firma e poi tenta di entrare in un appartamento per fare un altro furto. È successo ieri pomeriggio in via Ghetto a Santa Lucia, Verona, dove il trentenne già noto alle forze dell'ordine è stato nuovamente arrestato per aver fatto passare a due coniugi momenti di grande spavento.

Rientrando a casa, infatti, marito e moglie hanno sorpreso il giovane intento a frugare tra le loro cose alla ricerca di preziosi: l'uomo è riuscito, però, a bloccare il trentenne mentre la signora chiamava il 113. Giunte sul posto, le volanti hanno bloccato il ragazzo che ha ammesso le proprie responsabilità.

Non solo, durante la perquisizione nell'appartamento dell'arrestato, i poliziotti hanno trovato un flessibile con disco, una tronchese di grosse dimensioni ed un piede di porco. Questa mattina quindi il trentenne disoccupato si è ritrovato di nuovo davanti al giudice che questa volta ha disposto per lui gli arresti domiciliari.