CHIUDI
CHIUDI

21.07.2019 Tags: Attilio Lonardi

È morto l'imprenditore Attilio Lonardi

Attilio Lonardi all'inaugurazione all'ex garage Fiat nel 2011
Attilio Lonardi all'inaugurazione all'ex garage Fiat nel 2011

È morto, dopo aver lottato a lungo contro la malattia, l'imprenditore Attilio Lonardi, 57 anni. Lascia la moglie Barbara, con cui era sposato da 28 anni, e i figli Luigi e Laura.

 

Attilio era alla guida dell'impresa di famiglia, la Lonardi Spa, fondata nel 1911 e portata avanti per oltre cent'anni con un forte legame con il territorio.  Una azienda che è infatti cresciuta con la città e ha firmato alcuni tra i più importanti interventi: dal palazzetto dello Sport ad alcuni padiglioni della Fiera, fino all'ampliamento del Catullo per non parlare della realizzazione di Palazzo Scarpa, sede del Banco Popolare in piazza Nogara, e, più recentemente, la costruzione del Bricoman a Verona Sud. Una società forte anche nelle ristrutturazioni come il recupero in via Manin dell'ex Garage Fiat (Palazzo Fagiuoli), il restauro di Castel San Pietro (per Fondazione Cariverona) e di Palazzo Maffei in piazza Erbe, ma apprezzata anche in ambito industriale: costruita dalla Lonardi Spa anche la «casa dell'innovazione» di Giovanni Rana,  oltre al centro logistico della stessa azienda, lo stabilimento Pellini caffè di Bussolengo, la concessionaria Vicentini Volkswagen e il centro logistico Bmw Italia di Volargne, e, tra gli altri, anche la sede di San Felice delle Cantine Pasqua.

 

Un uomo di poche parole e sempre gentili, amava la sua città e il nostro giornale (presidente di Edizioni Brescia spa del Gruppo Athesis), grande sportivo e amante dello sport in generale, un uomo che la città ricorda con commozione. Tante, infatti, le parole di cordoglio e commozione sui social. Tra i primi la Scaligera Basket, con il presidente Gianluigi Pedrollo e il vicepresidente Giorgio Pedrollo, che ha ricordato: «Lonardi ha sempre dimostrato grande vicinanza al mondo del basket veronese diventando nel corso degli anni anche sponsor del club. Nelle ultime stagioni, ha sempre seguito le gare interne dei gialloblù dalla prima fila del parterre con grande interesse facendo diventare, la partita di basket, un appuntamento fisso nelle proprie domeniche».

Affida a Facebook un messaggio di dolore anche l'amico e senatore Massimo Ferro che scrive: «Triste per Attilio. Ogni anno un amico per un motivo o l’altro ci lascia. Siamo appesi ad un filo. Il peso della terra sia lieve per i nostri amici . Riposino in pace. Comunque non è giusto ! Perché tutto questo?»

G.Coz.
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1