CHIUDI
CHIUDI

29.09.2019

Cartelli dei ragazzi per il clima, polemica col sindaco

Un cartello lasciato dai ragazzi
Un cartello lasciato dai ragazzi

Ragazzi di terza media lasciano i cartelli di protesta del «Fridays for future» nel piazzale del municipio e sui muri della biblioteca, facendo arrabbiare l’amministrazione comunale. Piccola querelle fra il sindaco Sonia Biasin e gli alunni della 3A delle medie di Santo Stefano. Dipendenti comunali e amministratori hanno trovato una decina di cartelli scritti a mano dai ragazzi per la giornata di mobilitazione contro l’inquinamento, piazzati nelle fioriere e all’ingresso della biblioteca, con slogan sulla salvezza del pianeta. I manifesti degli studenti sono stati posizionati venerdì mattina e il sindaco Biasin ha deciso di lasciarli lì per tutto il giorno. Ieri mattina però si è rammaricata nel vedere che non erano stati tolti. «Trovo giusto che i ragazzi abbiano ideali e si impegnino per essi, ma bisogna riflettere su quello che si compie», dice. «Se l’obiettivo è non inquinare, perché lasciare cartelli sparsi in piazza? Perché raccoglierli e smaltiti come avrebbero dovuto?». Gli operai comunali li hanno poi tolti. Il preside della scuola Diego Beliazzi difende i suoi ragazzi. «La terza, venerdì non aveva l’insegnante perché aveva aderito allo sciopero per il clima», dice. «Invece di andare a casa a giocare con la play station, come avrebbero benissimo potuto fare, gli studenti hanno ragionato sui cambiamenti climatici in autonomia e, in gruppi, hanno raccolto mozziconi di sigarette e rifiuti in aree del centro. Come spesso accade, i ragazzi sono migliori di noi», conclude. I ragazzi li avrebbero tolti ieri pomeriggio, assicurano. •

P.B.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1